Skip links

In tutta sincerità, non ho mai pensato di fare il politico, la mia passione è sempre stata quella del giornalismo, passione che è poi diventata un lavoro appagante e soddisfacente.

Nella mia vita però l’affetto per la mia città è diventato smisurato, ancor di più quando la comunità cittadina ha dovuto sopportare una gravissima crisi di fronte alla quale le gestioni amministrative che si sono susseguite hanno potuto solo cercare di limitare i danni facendo anche tanti errori, alcuni dovuti a scelta sbagliate, tanti altri provocati da un quadro nazionale e internazionale impossibile da gestire a livello locale.

Quell’affetto smisurato mi ha portato a dire si, a dire che potevo provare a dare un contributo che andasse oltre a quello che stavo dando mentre raccontavo Livorno attraverso la Tv o i giornali.

E così eccomi qui, chiamato da tante forze unite in una coalizione, ad incarnare lo spirito di una sfida difficile ma appassionate, una sfida per una alternativa al governo dei 5 stelle e per contrastare il tentativo della destra di sfondare a Livorno.

Ci sono da affrontare con serietà e dedizione tutte le questioni che riguardano la città. I contenuti sono chiaramente esposti nel nostro programma e vanno dal sostegno all’economia del mare, all’aiuto al mondo del commercio, dalla spinta sul turismo all’obbligo di mantenere il sociale su livelli di qualità, da un sistema salute da rafforzare, alla politica sui rifiuti che abbia l’obbiettivo di superare le storture attuali e dar forza alla progressiva diminuzione dei rifiuti residui non riciclabili. Dai famosi stalli blu dai quali siamo ormai circondati fino al piano strutturale della città.

Di certo c’è una linea che dovrà guidare il nostro operato: ogni scelta non potrà prevedere la perdita neanche di un solo posto di lavoro, ogni scelta dovrà poi puntare a semplificare la vita dei livornesi e non a complicarla, perché di complicazioni noi tutti ne abbiamo già tantissime. Ogni scelta dovrà essere fatta seguendo la visione di una Livorno moderna ed euro mediterranea capace di far sognare tutti noi e di dare speranza ai nostri giovani che hanno potenzialità e voglia di fare.

Chiudo con un invito. So che ognuno di voi vuol bene alla città, è innamorato e lo fa vedere sempre in ogni discussione e confronto, ebbene questo innamoramento guidi tutti nelle azioni semplici così come nelle grandi strategie e ci metta in guarda da chi, sulla base di interessi e decisioni prese altrove, vorrebbe provare a schiacciare una città per le proprie logiche di governo del paese.